Perché i CALMANTI non servono a nulla per calmare il NERVOSO dei colleghi al lavoro?

In questo articolo ti spiegherò perché assumere pastiglie e gocce per calmarsi oltre a non risolvere il problema contro colleghi tossici, può peggiorare la situazione.

Gestire lo stress nel lavoro causato da capi e colleghi ormai è uno dei dilemmi più acuti da risolvere.

Molti tentano di placare questa situazione con calmanti, gocce o altro per gestire il nervoso.

Io stesso ho fatto questo l’ho fatto quando lavoravo come dipendente senza comprendere il processo mentale.

Ero molto nervoso a causa di certi comportamenti nel lavoro, non perché non sapevo cosa fare oltre farmi venire la gastrite o litigare senza risultati.

Ho preso di tutto per gestire il nervoso.

Tutti soldi buttati.

Perché?

I calmanti, calmano la mente al momento, ma non ti insegnano nulla sul comportamento e processi mentali.

Se stai vivendo un periodo molto intenso, di sicuro un supporto aiuta, ma deve avere la funzione solo come un sostegno, una specie di integratore, e non come risposta ai tuoi problemi.

Ho fatto un video a riguardo che può esserti utile.

👉 Clicca qui per scaricare l’ebook gratuito.

Vediamo adesso cosa non fanno gocce e pastiglie per il nervoso dei colleghi?

  • Non ti insegnano a rispondere a tono
  • Non cambiano i tuoi processi mentali
  • Non ti insegnano a gestire lo stress
  • Non ti fanno fare nessun processo mentale evolutivo
  • Non ti migliorano il tuo mindset
  • Non ti insegnano a passare gli shit test

Questo vale a dire che anestetizzino il “dolore” del momento, ti aiutano a sostenere lo stress, ma nulla di più.

Se il tuo assetto mentale è scarso, con i calmanti, calmerai la mente per un periodo ritrovando un po’ di respiro, un po di equilibrio in più, ma poi ritornerai a perdere peggio di prima perché pensi nello stesso modo.

È un po’ il cane che si morde la coda.

Peggio ancora se non sai nemmeno passare un semplice shit test anche dal novellino di turno più abile di te, passando dalla parte tu del “novellino”.

Apprendere nuove strategie ed addestrare la mente a reagire in modo funzionale è l’unica azione di successo se vuoi gestire capi e colleghi tossici nel lavoro.

Il resto è un solo un modo per tenersi attaccati al dolore come scusa, e continuare a perdere tempo, soldi ed energie.

Molti pensano di risolvere il problema scappando, senza sapere che la fuga senza capire nulla vuol dire farsi rincorrere dal problema.

Ne parlo meglio qui “Perché scappare dal lavoro è sbagliato?”

Se vuoi gestire il nervoso dei colleghi, devi cambiare mindset

Se vuoi imparare a gestire lo stress e diventare autonomo emotivamente, devi comprendere come processo la tua mente, altrimenti continuerai a ripetere gli stessi errori.

Infatti adesso vediamo quali sono le competenze che puoi apprendere senza prendere nessuna sostanza, e che risultati puoi ottenere.

  • Imparare a rispondere a tono senza litigare
  • Gestire lo stress in modo pratico
  • Evitare di farti agganciare emotivamente
  • Rimanere calmo durante un dibattito acceso
  • Passare gli shit test e avere il rispetto degli altri
  • Aumentare la propria autostima e leadership
  • Penalizzare i colleghi arroganti

Come puoi notare, non ci sono prodotti che danno questi effetti.

Se vuoi acquisire queste competenze, devi cambiare modo di pensare, aprire la mente a nuovi schemi di pensiero e comunicativi.

Per questo ho scritto un NUOVO e-book completamente gratuito “Il manuale di sopravvivenza per dipendenti”, per darti la possibilità di comprendere i motivi in cui commetti sempre gli stessi errori a livello inconscio, anche se tu vorresti fare il contrario.

👉 Clicca qui per scaricare l’ebook gratuito.

Potrai comprendere in modo semplice come mai rimaniamo agganciati alle persone penalizzanti, e come queste acquisiscono potenziale.

Emanuele Zanella – Mental Coach.
Aiuto i dipendenti in crisi a ottimizzare le relazioni e gestire lo stress in modo pratico.

Lascia un commento