Emanuele Zanella, esperto di coaching. Posso aiutarti a sciogliere i blocci emotivi che ti impediscono di vivere appieno la tua giornata.

Metodo Flow nel Combattimento – II Livello MetodoFlow-web Full view

Metodo Flow nel Combattimento – II Livello

Da una vita si afferma che lo sport è una guerra prima psicologica, ma la maggior parte delle persone lavorano solo a livello fisico, perché? A te la risposta.🧐

Dopo un anno di test svolti con molti atleti e riscontrato ottimi risultati, ecco finalmente che sono pronto a presentare il Training sul Metodo Flow di un livello avanzato.

Andiamo per gradi per capire bene di cosa si tratta.

Nel livello base del METODO FLOW NEL COMBATTIMENTO  si lavora sull’aumento delle prestazioni fisiche e mentali nel combattimento, quindi più Precisione, Lucidità Mentale, Aumento del Fiato e Potenza dei colpi eliminando le disfunzioni respiratorie e meccaniche che i fighter commettono.
Questo metodo è usato ormai da tantissimi atleti e maestri Top e TUTTI quelli che lo hanno provato di persona hanno avuto dei benefici incredibili e immediati confermati dalle varie testimonianze e video di allenamenti su Youtube o Facebook.

Lavorando con molti atleti e team ho approfondito molto sulle varie problematiche per quanto riguarda la gestione del combattimento nelle varie fasi difficili che si riscontrano di solito fino a trovare SOLUZIONI RAPIDE a problemi importanti.
Non è stato ne facile, ne breve, ma con la pazienza le risposte sono arrivate.

 

PROBLEMI IMPORTANTI NEL COMBATTIMENTO?

  Non prendere le misure dell’avversario.
  Perdere il controllo della situazione.
  Rimanere vittima emotivamente della situazione.
  Gestire le energie fisiche e mentali.
  Non sapere cosa fare.
  Caricare i colpi e diventare impreciso.
  Perdere la sincronicità dei movimenti.
  Perdere fiato e far fatica inutilmente.

Sono sicuro che li conosci bene tutti questi problemi, e che per destabilizzare un atleta completamente  può bastare uno solo di questi.

Vediamoli insieme.

NON PRENDO LE MISURE, COSA FACCIO?

Quando un pugile non prende le misure, quale’è la strategia per risolvere la cosa?

Di solito viene consigliato di andare avanti, ma se ragioniamo insieme è ovvio che non gli si può dire di andare indietro se non prende l’avversario no?
Il problema è che se non prende le misure, in quel momento è perché HA PAURA dei colpi dell’avversario o HA PAURA DI SBAGLIARE  ed è destabilizzato interiormente, ha perso la sicurezza interiore, e se NON gli viene dato un modo per ritrovare l’equilibrio in quel momento di stress altissimo, continuerà a sbagliare, combattere in modo rigido, farsi prendere dalla fretta, prendere colpi e sprecare una marea di energia inutilmente rimanendo spompato dopo pochissimo.

Se in quel momento va avanti in quello stato per prendere le misure, lo fa quasi per disperazione per risolvere la cosa o ascoltare il maestro, facendo molta fatica a portare i colpi, in più i colpi che riceve diventano più pesanti a causa della rigidità mentale che diventa a sua volta fisica, quindi minima resa, massimo sforzo.

Sono sicuro che sai molto bene che prendere dei colpi da rigidi fanno molto più male del dovuto, ma anche che tirare in quelle condizioni i colpi diventano imprecisi, lenti e caricati a causa delle rigidità muscolare che la tensione emotiva crea.
In quel momento ti viene detto di tirare sciolto, ma non è possibile perché il problema è altro da risolvere.

Quindi come risolvere la cosa in pochi secondi?

In questi casi abbiamo poco tempo per risolvere la situazione altrimenti veniamo penalizzati dall’arbitro e diamo ancora più forza all’avversario no?

Usando le giuste strategie è possibile dare all’atleta un modo per ritrovare l’equilibrio interiore senza farsi prendere dalla paura di sbagliare e riprendere il combattimento che verrà eseguita direttamente nel combattimento in modo pratico.

 

DESTABILIZZAZIONE DELL’AVVERSARIO

Il corpo umano è formato da energia, e questa viene influenzata dal proprio stato d’animo che a sua volta va ad influenzare quello del nostro avversario.
In pratica il combattimento è una sorta di comunicazione non verbale tra due atleti in cui quello che riesce a gestire al meglio le proprie energie vince, d’altronde lo dicono da sempre che la boxe è una guerra psicologica.

Detto questo ti pongo alcune domande interessanti.

➡️ Quando perdi il controllo della situazione cosa fai per risolverla?
➡️ Quando diventi vittima emotivamente della situazione in non riesci a reagire cosa fai per ritrovare la forza interiore?
➡️ Quando inizi a caricare i colpi e diventare impreciso cosa fai per ritornare a tirare sciolto?
➡️ Quando perdi la sincronicità dei movimenti cosa fai per riprendere il ritmo?
➡️ Quando rimani senza fiato perché sprechi energie e fai fatica inutilmente, cosa fai per risolvere la situazione e riprenderti?

Abbiamo sentito anche in tv le parole di grandi maestri che dicevano ai loro atleti di tirare più sciolti durante il match perché non riuscivano a esprimere le loro capacità in match importanti, ma non sempre è andata a buon fine, anzi.
Quando un fighter non tira sciolto è perché si irrigidisce mentalmente e poi di conseguenza anche fisicamente, specialmente nella parte posteriore delle spalle e nel trapezio, bloccando cosi maggiormente la fluidità dei colpi. Ok, nulla di nuovo lo so, ma se lo sappiamo tutti qual’è il problema, perché non trovare LA SOLUZIONE?

 

È QUI CHE SERVONO LE CHIAVI!

Quando si parla di CHIAVI, vuol dire avere le chiavi per aprire le porte senza spingere come dei matti, senza cercare fessure in ogni luogo disperatamente, ma vuol dire mettere il ferro giusto nella fessura giusta.
Lo stesso vale nello sport, quando usi le chiavi, riesci a far cambiare status, ritrovare equilibrio interiore e riprendere in mano la situazione in poco perché apri la porta giusta al primo colpo.
Queste chiavi per prima cosa devono essere SEMPLICI perché devono essere usate nei momenti di forte stress, quindi APPLICABILI e FUNZIONALI senza bisogno di tante cose strane o pensieri laboriosi.

DEVONO ESSERE PRATICHE E IMMEDIATE, PUNTO!

Non so se ora mi credi oppure no,ma ormai sono diversi anni che faccio questo lavoro, e chi mi conosce sa bene che mi espongo solo quando sono certo dei risultati perché sono stati testati e riprovati più volte con più persone.

 

COSA SI OTTIENE CON IL METODO FLOW AVANZATO?

✅  Come riprendere il controllo nelle situazioni difficili.
✅  Come reagire emotivamente e ritrovare la forza interiore.
✅  Come ritrovare la sincronicità dei movimenti sotto stress.
✅  Come aumentare Velocità e Potenza dei colpi riducendo la fatica tramite il Flow.
✅  Come riprendere fiato senza essere penalizzati.
✅  Come destabilizzare l’avversario mentalmente quando non ti lascia scampo.
✅  Tecniche psicofisiche per l’ assorbimento dei colpi.
✅  Strategie per attivare il Flow a livello profondo.
✅  Filosofia Analogica per gestire il proprio Inconscio nel Combattimento.

Se sei del settore e stai pensando che queste siano buffonate, mi spiace deluderti ma stai sbagliando di grosso.
Queste tecniche le ho fatte in più palestre con atleti molto esperti  e tutti hanno affermato che questi TIPI DI ATTEGGIAMENTI funzionano.

Questo è il frutto di anni di studio e prove fatte direttamente sul campo!

La parte teoria verrà fatta direttamente in modo pratico in modo da permettere ai partecipanti di ASSORBIRE ogni nozione nel migliore e sentire gli effetti di ogni tecnica personalmente.
Queste tecniche essendo (NON VERBALI), lavorano a livello profondo nelle persone destabilizzando la parte razionale del soggetto quando è in vantaggio, utile per riprendere il controllo della situazione.

A volte capita di venire risucchiati e travolti dalla strategia dell’avversario e subirla fino alla fine. Usando questi tipi di approcci semplici è possibile rompere quel meccanismo negativo e riprendere il controllo della situazione a livello emotivo e pratico.

Il Training verrà svolto con esercizi psicofisici appositi per attivare la CONCENTRAZIONE e CONNESSIONE CON IL PROPRIO CORPO a partire dal riscaldamento,  fino alle varie fasi di sparring più difficili sotto stress lavorando sulla sincronicità del Flow per ottenere massima velocità e Potenza con minimo sforzo.

Ecco alcuni video di allenamento del Metodo Flow
Brescia

Cuneo

Firenze

Roma

Vuoi vedere le testimonianze clicca qui :  TESTIMONIANZE METODO FLOW

CONTATTI

Email:  familyring75@gmail.com

 

Leave a comment