Emanuele Zanella, esperto di coaching. Posso aiutarti a sciogliere i blocci emotivi che ti impediscono di vivere appieno la tua giornata.

Ma cosa ho fatto di male per meritare questo? sofferenza-642×336 Full view

Ma cosa ho fatto di male per meritare questo?

Ti è mai capitato di avere quei periodi che sembra che tutto quello che hai fatto sia stato vano e non ti abbia portato da nessuna parte?
Ti guardi e vedi solo il buio che ti attanaglia, il peso che ti schiaccia a terra e diventa insopportabile fino a toglierti il fiato.

A volte ci fissiamo degli obiettivi, facciamo tutti i passi necessari per raggiungerli, ma poi nella vita accadono cose che cambiano tutto e ci mettono a terra.
Hai camminato tanto per raggiungere la salita, e dopo pochi metri scivoli giù, tornando indietro.

Vedevi il successo vicino, eri felice e gasato, pensavi che mancava poco alla fine della fatica, del massimo impegno e in un attimo tutto sparisce come per magia tenebrosa e oscura che ti porta nel baratro.
Un attimo prima contento, e un attimo dopo frustrato oltre ogni limite.

In quel momento ti fermi, guardi il cielo e ti chiedi:
“ma cosa ho fatto di male per meritare questo? perché a me? “

In base alle domande il cervello fornisce le risposte.
Il tuo cervello inizia a mostrarti tutti i tuoi errori e difetti di te stesso e della tua vita come se fosse una punizione che peggiora la situazione e ti fa sentire un vuoto dentro difficile da colmare.

Devi fare attenzione a come parli a te stesso perché ti può indurre a pensieri fallimentari importanti e condizionare le tue scelte di vita e comportamenti.

In quel momento inizi a vedere te stesso in diverse versioni:
Quando eri felice, quando avevi successo, ma anche quando hai commesso errori e hai sofferto o fatto soffrire persone a te care.

Tutto questo si ricollega alle domande fatte “che ho fatto di male per meritare questo?”.

ATTENTO AL DESTINO

A livello analogico questa domanda induce al conflitto con il proprio destino, il quale può diventare un male atroce perché influenza i tuoi pensieri, il tuo agire, il comportamento e quindi il tuo destino. Quando sei in conflitto con esso, devi stare attento perché questo ti porta a fare una specie di patto con te stesso che se non risolvi quella cosa rischi addirittura di ammalarti. FAI MOLTA ATTENZIONE SE TIENI A TE STESSO!

Quando sei triste ti vai a rifugiare nei momenti belli del passato; vedi le foto di quando eri felice, e ti arriva quella sensazione di solitudine dentro che diventa pesante da sopportare.
Mentre la guardi fai un sospiro di sollievo e ti chiedi in cosa hai sbagliato, ma non ti chiedi cosa puoi fare adesso nel presente per trovare la soluzione.

So bene che alle volte pensi:
“ma chi me lo fa fare?”

Beh, benvenuto nel gruppo…

Molte persone, quasi tutti oggi si stanno chiedendo la stessa cosa, quindi non sei solo, anzi, sei dentro nel gruppo dei vivi.
La verità è che quando inizi a sperimentare un certo grado di successo, arriva presto un momento in cui fai una scoperta terribile, il fallimento.

Più è alto il successo e meno riesci a vederlo come ‘successo’, perché quando ti guardi allo specchio, il più delle volte sei ancora infelice, soffri degli stessi dolori e ti rendi conto che andare avanti è durissima.

Chi non ha nervi d’acciao e una grande forza interiore non dura a lungo.
Si viene schiacciati dal peso enorme, a volte insopportabile fino a farti cosi male le spalle da farti mancare il fiato, e da qui arriva lo stress che gonfia!

Secondo la medicina cinese, la pancia gonfia indica un accumulo di ansia che non riesce ad essere scaricata in altro modo e, quindi, viene interiorizzata e accumulata internamente.
Molti non sanno che nella pancia c’è un secondo cervello, quasi una copia di quello che abbiamo nella testa e che non serve solo alla digestione.
In pratica, l’intestino si comporta come un secondo cervello (cervello addominale) in grado di mandare segnali di stress in modo autonomo, condizionando la produzione dell’ormone del benessere, rilasciato proprio da quest’organo.

LA CORAZZA MENTALE

Se non sei adeguatamente corazzato, e non hai fatto un grande lavoro su di te (e sulla tua mente), rischi di farti a pezzi da solo, o dare la possibilità ad altri di distruggerti anche inconsapevolmente.

Quando ti fissi un obiettivo o un sogno, esistono dei passi essenziali per raggiungerlo altrimenti il rischio di sabotarsi è alto, ritrovandosi nel buio più totale. Quel buio in cui non vedi più nulla di buono nella tua vita; tutto quello che hai fatto perde di valore, e cosi anche la tua persona.
Non conta più la verità, ma conta solo il tuo pensiero oscuro e troppo duro con te stesso per la tua mente!

Se non fai luce nel tuo lato oscuro, questo avrà sempre la meglio e farà sparire la luce nei momenti migliori della tua vita, facendoli diventare i peggiori.
Quante volte avrai detto o sentito questa frase?

“Mi faccio un culo enorme dalla mattina alla sera per ottenere risultati, pensavo fosse più semplice, io non ce la faccio più”

È vero, alle volte il peso da sopportare è troppo pesante.
Si finisce per non vivere più, col quel mostro che assorbe tutto il tuo tempo, i tuoi pensieri, le tue energie e che ti insegue per tutto il giorno e la notte.

Troppi pensieri, troppe preoccupazioni, troppe responsabilità. Ti divora dentro.

Ma se valuti bene non deve andare per forza in questo modo, ma dentro di te se ascolti bene sentirai una vocina di sottofondo che vuole gridare:
” puoi farcela, alzati in piedi e cerca le risposte dentro te stesso, smettila di fare finta di nulla!”

In quel momento stai scegliendo il tuo destino solo che non lo sai.
“Do retta alla vocina buona, o a quella cattiva che mi porta a ripetere sempre gli stessi errori?”

Qui il gioco si fa duro; serve disciplina, riflessione, cuore, coraggio, calma e FIDUCIA, ma anche competenza.

Quando vedi che la strada è giusta, lo senti dentro nel profondo anche se non lo sai razionalizzare bene, è quella vocina del tuo istinto che ti sta parlando, il quale parla sempre a tuo favore, e mai contro, solo che viene zittito dal lato cattivo.
Tutto questo è bene, ma se non ti fai guidare nella strada oscura, il rischio di trovarti nello punto di partenza è alto.

Se desideri il meglio, devi dare il meglio, altrimenti avrai solo il peggio!
Ma devi farlo nel modo giusto, altrimenti rischi di dare il peggio senza saperlo, e ritrovarti nuovamente a chiederti cosa hai fatto di male per meritare questo.

Devi scegliere cos’è meglio per te!

Devi scegliere che tipo di vita vuoi!

Non c’è altra strada.

A questo punto mi viene da dirti:
Comunque vada, non mollare mai nonostante tutte le difficoltà, fallimenti, cadute. MAI! Tieni duro!

Molti dicono che il tempo sistema tutto, ma anche questo è falso.

Il tempo fa il suo percorso, ma il risultato finale viene definito dalle nostre scelte e dal tipo di approccio che preferiamo seguire.

Trova qualcosa che ti genera entusiasmo sfrenato, passione, propulsione, che ti fa battere il cuore e riparti da lì.

Se il cuore non batte, non vi è energia propulsiva da desiderio.

Se non desideri nulla, il cuore non batte.

Sento e vedo molte frasi motivazionali, ma queste a volte sembrano barzellette o frasi dettate da chi sta bene, da chi non sa cosa stai sopportando o provando di persona.

Nella mia vita ho vissuto moltissimi momenti durissimi che mi hanno messo a terra con una forza impressionante.
Ho lottato per arrivare a raggiungere delle mete, e una volta raggiunte la vita me la ha distrutte in poche secondi, lasciandomi con la frustrazione più profonda, con la voglia di mollare tutto perché mi ritenevo un fallito.

Lotti per trovarti a ripartire da capo, una bella fregatura no?

LA SCELTA DECISIVA

E invece no, perché quando avviene questo hai due scelte:

1 Puoi soffrire, piangerti addosso , imprecare la vita, chiederti cosa hai fatto di male per meritare questo e raddoppiare il peso che stai portando fino a farti schiacciare!

2 Puoi soffrire, piangere per decomprimere in modo sensato per liberarti dal peso in eccesso , fare negoziati con il tuo inconscio per trovare l’energia giusta. trasformare la sofferenza in motivazione; trasformare l’evento in esperienza; trovare le giuste strategie; trovare gli errori che stai commettendo; Modificare il tuo assetto mentale.
Se fai tutto questo, allora il risultato sarà il Tuo successo!

Tutto è energia, dipende sempre dal senso che dai ad ogni cosa.
Trova un senso a ogni evento della tua vita, e questo diventerà la tua esperienza di vita ti farà diventare più forte.

Ogni persona deve passare per il proprio lato oscuro per vedere la luce.

Spero che queste riflessioni ti siano utili per trovare la tua strada e fare la scelta migliore per la tua vita.

Emanuele Zanella, Mental Coach Analogista

 

Leave a comment