Emanuele Zanella, esperto di coaching. Posso aiutarti a sciogliere i blocci emotivi che ti impediscono di vivere appieno la tua giornata.

I 3 pilastri motivanti del fighter shadow-boxing Full view

I 3 pilastri motivanti del fighter

Ciao leggi attentamente questa frase:
“Nella vita non ho mai ottenuto quello che avrei voluto. Ma ho sempre ottenuto cio’ che ho voluto.”

Tu che cosa Vuoi veramente ottenere?

Viviamo in un mondo pieno di distrazioni che ci “distraggono” dal nostro obiettivo, sempre se ne abbiamo uno.
Molte persone si sono abituate a “sperare”, senza pero’ pianificare e agire veramente seguendo un metodo.
Sono piene di speranza, per cose tipo:

– Mi piacerebbe trasformare la mia vita: …
– Mi piacerebbe avere un fisico asciutto e sportivo; …
– Mi piacerebbe combattere al meglio delle mia capacità; …
– Mi piacerebbe scoprire il mio talento; …
– Mi piacerebbe avere più sicurezza sul ring; ..
– Mi piacerebbe avere una mente fredda e più determinazione;…
– Mi piacerebbe avere più fiato e non avere più blocchi;….

Le persone hanno grandi obiettivi, anzi grandi desideri ma non hanno piani.

Devi sapere che la speranza non ti fa ottenere quello che vuoi!
Se bastasse sperare saremmo tutti ricchi, grandi campioni, belli, avremmo tutti relazioni sentimentali fantastiche e faremo l’amore tutte le sere no?

Come facciamo allora a trasformare quei “Mi piacerebbe” in Risultati concreti?

Lo schema che ti propongo e’ formato da tre fasi molto semplici ma molto efficaci.

1. VOLERE
pianificare il futuro.

2. DECIDERE di affrontare la realtà.
3. AGIRE senza scuse.
.
Vediamo insieme questi tre punti:

1) VOLERE pianificare il futuro :

Hai già pianificato il tuo futuro vero? mmmmmmm…

Mi spiego meglio..dove vuoi arrivare? Che obiettivo hai? Stai agendo per te stesso o stai seguendo la massa (sperando) che la fortuna ti investa?

Per avere un risultato lo DEVI VOLERE CON TUTTE LE TUE FORZE. STOP!
La speranza è l’ultima a morire, ma se aspetti che ti diano il mangiare in bocca, se aspetti che i tuoi colpi diventino più potenti o precisi, se aspetti che la tua mente diventi di ghiaccio da sola, mi spiace a dirtelo, ma la verità è che non farai nulla di buono nella vita, perderai tutte le occasioni migliori della tua vita senza avere dei risultati concreti, e dentro di te ti sentirai un rimorso terribile perché questa sai che è la verità. Lo so, queste frasi sono un po’ contrarie alle false promesse che si vedono in giro del tipo ( come ottenere ciò che vuoi in 30 giorni – come diventare un campione in 5 mosse).

Sono sicuro che ti rendi conto che non serve che sia io a farti capire questa cosa, ma che lo sapevi già di tuo, e che anche il più ignorante ci arriva da solo no che sono buffonate?
Quindi Tu cosa vuoi dalla tua vita?

2)  DECIDERE di affrontare la realtà:

Se vuoi qualcosa nella vita, devi fare qualcosa per averlo DECIDENDO DI AFFRONTARE LA REALTA’, ma se non hai un metodo preciso, rischi di fare tantissimi sforzi inutilmente ripetendo gli stessi errori continuamente perché non sai quali sono.
La decisione è una scelta, e una specie di muscolo, detto anche il muscolo decisionale. Purtroppo nella vita spesso ci adattiamo alle scelte o alle (decisioni) degli altri, mettendo in secondo piano le nostre, quindi anche i nostri sentimenti, le nostre aspirazioni e i nostri sogni.
Ti chiedo, tu cosa stai facendo perché i tuoi sogni diventino realtà?
Devi sapere che per iniziare a fare questo, uno dei passi più importanti è allenare il tuo muscolo decisionale smettendo di ascoltare e focalizzarsi sul giudizio degli altri, ma iniziare a pensare con la tua testa facendo qualcosa per te stesso veramente, imparando a focalizzarti sulle Tue priorità, che NON vuol dire assolutamente fregartene degli altri, ma vuol dire dare attenzione e importanza per quello che è giusto per Te!
Concentrati su ciò che Vuoi veramente, e non su quello che gli altri hanno scelto per te!
.

3)  AGIRE senza scuse.

Che cosa vuol dire AGIRE VERAMENTE? Vuol dire AGIRE SENZA ESITAZIONE.
A volte un fighter anche se allenato perfettamente fisicamente e tecnicamente si trova sul ring a NON AGIRE come vorrebbe perché si innescano dei meccanismi che la mente logica NON li riconosce, quindi lo blocca e non lo accedere alle sue competente acquisite e ripetute in tanti anni molte volte, ritrovandosi con tanta rabbia e frustrazione di non essere riuscito ad agire come sa fare in palestra.
Insomma, sei li e i colpi NON partono più perché ESITI..ASPETTI…, facendoti perdere un’altra opportunità…vero?
.

– Sarà la sfortuna pensi?  NO!
– Sarà perché l’avversario ti ha confuso?  NO, sei li apposta bello!
– Sarà perché non avevi fiato?  NO, sei li perché sei allenato a sufficienza fisicamente!
– Sarà perché eri poco allenato?  NO, nessun maestro ti porta sul ring se non sei preperato.
.

L’essenza del combattimento non è in quanto pensare, ma in quanto AGIRE, cioè tirare al meglio senza l’interferenza della mente conscia con pensieri limitanti e condizionamenti negativi.
Nel coaching si lavora sempre su questo aspetto, cioè sull’azione pura senza esitare per TIRARE I COLPI GIUSTI AL MOMENTO GIUSTO SENZA PENSARE, lavorando sui schemi di pensiero razionali, ma sopratutto sulle emozioni viscerali che influiscono NON solo la performance sportiva, ma anche i momenti importanti della vita.
Se non mi credi, basta che fai riferimento che il colpo del KO; è quello che parte da solo in automatico, e NON quello cercato per distruggere o polverizzare l’avversario vero?
Quindi, AGISCI! AGISCI! AGISCI!
.

Devi assolutamente sapere che non sono le Tue condizioni a definire il Tuo destino, ma le decisioni che prendi e le azioni che fai che fanno la differenza.

.La vita la puoi guardare da altre prospettive o la puoi iniziare a guidare, iniziando a togliere i condizionamenti interni che influiscono le tue scelte, e depotenziando al massimo quelli esterni se lo vuoi veramente guardando il tutto da una cornice più ampia. Sta a te decidere!

Purtroppo ho capito tardi queste tre mosse perché nessuno me le aveva insegnate quando ero agonista, e lascia che ti dica che la mia vita faceva veramente schifo; quella vita dove cercavo di scaricare tutta la mia rabbia e i miei problemi personali sul combattimento, alimentando cosi tutti i condizionamenti negativi che avevo già senza averne la minima idea, continuando a sbagliare come uno scemo continuamente.
La cosa che mi ha sorpreso è che pensavo di essere il solo, invece questo è molto più frequente di quanto si pensi proprio perché è un passaggio essenziale per una persona, e l’unico modo per risolverlo è entrare nel tuo interno, fare una valutazione di chi sei, come pensi, come agisci nei momenti importanti, e sopratutto cosa e che emozioni ti ritrovi dopo l’evento o la performance, prima, durante e dopo.

ORA TI CHIEDO:

– Hai mai perso un match che ti eri preparato tanto perché non sei riuscito a fare quello che sai fare in palestra, addirittura con un avversario più debole come spesso capita?

– Hai mai perso solo perché non sei riuscito a controllare te stesso, e le tue emozioni hanno controllato te e ti hanno bloccato?

– Come ti sei sentito dopo quella sconfitta? Che emozioni ti ritrovi,  rimorso e rabbia o soddisfazione?
.
Si lo so, da fastidio rispondere a queste domande, ma se hai le palle prima o poi se vuoi superare i Tuoi limiti, dovrai rispondere sinceramente a queste domande senza scappare perché ti fanno male.
Quando si tende a toccare parti dolenti, la mente inizia a far di tutto per farti sviare distraendoti per allontanarti da quelle parti ferite, facendoti addirittura mentire a te stesso considerando che ( la mente-mente).

Con ciò ti chiedo:   Vuoi essere felice?

Lo devi VOLERE, devi DECIDERE, e devi AGIRE, devi FARLO ADESSO perché se dirai la classica frase stupida “lo devo fare; lo farò; da lunedì inizio a…”, credimi, non lo farai mai e ti perderai le occasioni migliori della tua vita perché quello che è stato è stato; NON si può cambiare il passato, ma si può cambiare SOLO il Tuo presente e il Tuo futuro, ma per farlo lo devi VOLERE, devi DECIDERE,e poi lo devi FARE.

Se vedi una bella donna e non vai mai a conoscerla, NON sarà mai Tua, ma sarà di un altro e se la godrà al posto Tuo! Questa è la regola! Mettitelo nella zucca testina! Se avviene questo, tu resterai li da solo a guardare mentre un altro la bacerà al posto tuo.. non credi sia abbastanza antipatica questa situazione?

Ora se pensi di avere le palle e di essere il più cazzuto del mondo senza nessuna sega mentale, se credi di essere il campione che non sbaglia mai, prendi carta e penna e rispondi a queste semplici tre domande ADESSO; mettiti alla prova se sei un grande PROCASTINATORE anche tu, o se sei uno che AGISCE e prendi in mano la Tua vita da solo, e non sono gli altri che condizionano la Tua vita.

Ecco qui le semplici domande.
.

1) Che cosa vuoi?
2) Hai mai deciso di fare qualcosa per averlo oppure hai solo pensato?
3) Cosa hai fatto per averlo veramente?
.

Bene, hai risposto? Mmmmmmm
Lo farai? Mmmmmmmmm.;
ma la vita è la Tua e ne sei tu il responsabile, sei tu a decidere.

Devi sapere che nel coaching non lavori solo sul fattore mentale meccanico per quando sali sul ring, ma cambierai completamente il tuo assetto mentale togliendo tutti i condizionamenti interni ed esterni che influenzano la tua vita sul ring ma anche fuori, lavorando sui condizionamenti profondi invisibili alla mente razionale che influenzano i momenti importanti della tua vita, cioè quando si attivano determinate emozioni che fanno da innesco.
.

Ora ultima domanda potente che devi rispondere assolutamente:

SEI FELICE VERAMENTE DELLA TUA VITA?

Se non lo vuoi Tu, se non lo decidi Tu, e se non lo farai Tu, credimi, nessuno lo farà per te, chiediti se ne vale la pena ed è questo che vuoi da te stesso.

Devi sapere che una scarsa autostima può rappresentare un enorme ostacolo nel percorso verso i nostri sogni ed obiettivi, indipendentemente che sia riconosciuta o meno a livello razionale. Quando smettiamo di credere in noi stessi, nelle nostre potenzialità e nelle nostre capacità, il mondo esterno e chi ci circonda inizia a prendere decisioni che spetterebbero soltanto a noi, ed è per quello che è importante aumentare l’autostima e fiducia in noi stessi.

Ma a sto punto è giusto chiedersi:
Sei sicuro di essere sicuro, o pensi di essere sicuro?
Sei insicuro, o hai delle insicurezze? (cosa ben diversa)
Perché hai queste insicurezze?

Da qui si scende di livello, e si valuta le CONSEGUENZE di tutto questo.
Quando si lavora sui blocchi, si liberano le energie (bloccate), cambiando radicalmente non solo quello che accade al proprio interno, ma anche quello che accade all’esterno, modificando gli eventi.

Libera il blocco, e i tuoi sogni diventeranno realtà!

Ti ripeto la frase che amo di un famoso ipnotista:

SEI SICURO, O PENSI DI ESSERE SICURO?

Se vuoi liberare al massimo al tua sicurezza e la tua forza interiore, allora liberati dai blocchi che ti impediscono di essere sicuro e potente, e combatti al meglio lasciando che sia la forza del tuo istinto a guidarti e portarti alla vittori senza pensarci a livello logico.

Qui non stiamo parlando “se ti piacerebbe”, ma se lo vuoi veramente o no usando le migliori tecniche sul mercato che ti permetteranno di rinforzare al massimo la tua parte energetica fisica e mentale per salire sul ring al massimo delle tue abilità.

Agiremo direttamente sul Tuo impedimento personale, e poi lavoreremo sul potenziamento tramite le neuro associazioni e il metodo Flow, l’unico metodo che ti permette di eliminare completamente ogni problema di fiato e assenza mentale.

Se vuoi saperne di più sul Metodo Flow, clicca qui Come raddoppiare le performance nel Combattimento in modo scentifico.

Perciò ti chiedo:

Lo vuoi? FALLO E AGISCI ADESSO!

se invece…ti piacerebbe, ma…?  Allora lascia stare che non fa per te!

ps: Se ti è piaciuto questo post, clicca il tasto mi piace qui sotto e condividilo con i tuoi amici.

Emanuele Zanella – Mental Coach

Leave a comment