Emanuele Zanella, esperto di coaching. Posso aiutarti a sciogliere i blocci emotivi che ti impediscono di vivere appieno la tua giornata.

Il Flow nelle MMA-Grappling mma-flow-grappling Full view

Il Flow nelle MMA-Grappling

Se pratichi MMA, BJJ, GRAPPLING leggi con attenzione che di sicuro ti interessa moltissimo.

Dopo un anno di studio e ricerca accurata senza sosta finalmente posso AFFERMARE pubblicamente che sono in grado di portare il Flow anche nella lotta a terra.
Prima era solo nel Clinch in piedi, ma ero ossessionato perché non riuscivo a metterlo anche a terra, fino a che sono riuscito a trovare i tasselli mancanti. Mi sono consultato con più maestri per questo, ma mi hanno sempre detto che era impossibile, che non c’era nessuna possibilità di realizzare e concretizzare il mio obiettivo.

Questa ossessione alla fine ha avuto la grande svolta,cioè sono riuscito a mettere insieme tutti gli elementi necessari per completare il tutto e riuscire a dare una spiegazione scientifica nelle dimostrazioni.

 

A COSA SERVE IL FLOW NELLA LOTTA?

Serve ad ASSORBIRE l’energia dell’avversario, ELIMINARE sprechi di energia le debolezze mentali. , far diventare le proiezioni potenti come uno Tsunami, Lottare in modo Fluido e INTUITIVO, Aumentare la resistenza e sopportare il dolore al meglio.

Assorbire l’energia dell’avversario?Sopportare il dolore e aumentare la resistenza? ….Lele mi sa che ti sei fumato il cervello..questo è fuori..ecco il coglione con la nuova minchiata… non conosce nemmeno una proiezione e ora vuole insegnare MMA, patetico. Hahaha😂😂😂😂

Come ti capisco, se pensi questo hai regione, con tutti questi improvvisati  istruttori e guru del settore che fanno a gara a chi diventa prima maestro senza sapere nulla che dopo solo pochi mesi insegnano mentre non sanno nemmeno soffiarsi il naso… beh..fai bene a pensare che siano buffonate, ma ti chiedo leggere con attenzione prima di fare qualsiasi conclusione.

Ammetto che non è stato per niente facile riuscire a dare una spiegazione scientifica e DIMOSTRABILE per chiunque a questi principi e che sia EFFICACE, che la differenza sia visibile, ma ora che ho a disposizione TUTTI gli elementi eccomi qui a presentarteli.

Il corpo è formato da energia e acqua, e questa viene influenzate da stimoli mentali e fisici che producono a sua volta impulsi energetici che possono potenziare o limitare la riuscita delle tecniche e degli stati emotivi.

Proprio per questo motivo è possibile assorbire l’energia dell’avversario, aumentare la resistenza e la potenza delle proiezioni a livello energetico, e quindi l’efficacia stessa nel corpo a corpo perché entrando dentro al sfera privata delle persona stessa, queste vengono modificate in modo instintuale.

Coniugando al meglio sta stati emotivi, energetici e fisici in completo equilibrio e sincronia è possibile AUMENTARE LA RESISTENZA AL DOLORE, utile per sopportare tecniche di finalizzazione e uscirne in modo fluido per ribaltare la situazione.

Il Flow lavorando sui livelli energetici compreso la forza dell’istinto, debilita l’avversario a livello emotivo ed energetico perché oltre a diventare come una calamita, diventa fluido come l’acqua senza forma dando la massima resa con minimo sforzo.

Non ci credi? Fai bene, diffidare sempre dai ciarlatani!
Guarda il video qui sotto per vedere con i tuoi occhi di cosa si tratta.

Qui trovi come contrastare il ribaltamento dalla posizione greca.

Il Flow Alla Parete.

Qui sotto invece la sopportazione al dolore e al peso dell’evversario.

Il Flow nel DOUBLE LEG

Il Flow nella Lotta a Terra

 

LE DISCIPLINE COINVOLTE NEL FLOW

COMUNICAZIONE ENERGETICA
Nel combattimento si lavora alla lunga e media distanza, ma nel corpo a corpo o Clinch si entra nella sfera privata della persona che va stimolare la parte emotiva involontariamente, la quale viene influenzata dalla personalità e equilibri energetici dei singoli individui. Ci sono i tre elementi principali nell’essere umano, quali MENTE – CUORE – PANCIA, e l’ultima è detta anche il secondo cervello. Se questi tre elementi sono in completo equilibrio il corpo diventa come una spugna e assorbe l’energia dell’avversario.
Il corpo è formato da energia, e questa viene stimolata da pensieri che formano vibrazioni interne le quali influiscono lo stato emotivo, e quindi a sua volta l’energia interna che può essere POSITIVA o NEGATIVA.

FILOSOFIA DEL COMBATTIMENTO
utile a gestire le stimolazioni emotive inconsce e incontrollabili di anticipazione del pensiero stesso che durante la sottomissione o l’attacco destabilizzano e indeboliscono l’atleta a livello mentale minando la forza e la resistenza fisica.
In pratica serve a capire COME si forma il pensiero e da dove inizia tale processo in base alla persona in modo tale da gestire il combattimento al meglio a livello emotivo.
Se ti ARRENDI mentalmente sei PERDENTE,  se sai come evitarlo sei VINCENTE!
Solo dopo aver compreso la differenza e le interferenze tra piacere e dolore, vittoria e sconfitta, volere e dovere un fighter diventa veramente invincibile, cioè grazie alla sua mente libera da ogni pregiudizi.

RESPIRO DEL FLOW
A differenza del combattimento nella lotta lo sforzo e il contatto fisico è continuo e quindi richiede un approccio completamente diverso sia mentale che respiratorio perché il dispendio di energia è enorme. Se questo viene regolarizzato e gestito perfettamente può aumentare la resistenza a tal punto di SOPPORTARE sottomissioni continue con tranquillità senza oppressioni.

In più respirando in Flow le proiezioni diventano oltre a diventare molto più veloci, efficaci e fluide, diventano IMPONENTI nei confronti dell’avversario, oltre che darti la possiblità di recuperare durante lo sforzo.

NEURO ASSOCIAZIONI
Queste fanno da SOSTENITORE e PROPULSIONE a livello energetico e ormonale coniugato al respiro, utile per sfruttare il corpo al massimo lo sforzo fisico e il dolore INGANNANDO il cervello in modo positivo.

Tutte queste discipline coniugate assieme in un unico modello permettono all’atleta di eseguire le tecniche che conosce al meglio con minimo sforzo usando la FORZA DELL’ISTINTO. Tutto diventa fluido.

 

COSA IMPARO A QUESTO TRAINING?

✔ Aumentare la Resistenza sotto sforzo.
✔ Sopportare al meglio le sottomissioni  aumentando la soglia del dolore.
✔ Assorbire l’energia dell’avversario durante la sottomissione.
✔ Avere lucidità mentale e Intuito.
✔ Far diventare le proiezioni Travolgenti come uno Tsunami.
✔ Percepire le vulnerabilità dell’avversario .
✔ Coinvolgimento emotivo positivo.
✔ Blocco delle seghe mentali e esitazioni e pensieri lenti.
✔ Blocco delle debolezze e rallentamenti mentali.
✔ Potenziamento mentale ed emotivo.
✔ Recuperare durante lo sforzo con Recupero Rigenerativo.

PROGRAMMA DEL TRAINING

Si inizia con la teoria per comprendere le varie fasi del combattimento, le distanze, le paure invisibile, debolezze e inganni mentali sempre in forma attiva che fanno parte della filosofia, indispensabile per proteggere il corpo dalla formazione dei pensieri limitanti che possono influenzare a livello energetico la performance.

Si inizia con la parte in piedi, e poi per terra con tutte le varie fasi del combattimento.
Sotto –  Sopra – Strangolamenti – Sottomissioni Forzate.
Per gli atleti di MMA alla fine si farà SPARRING sotto stimolazione emotiva, e tutto formato da pratica attiva.

 

GUARDA ALCUNE TESTIMONIANZE

Testimonianza di Riccardo Cumani dell’ultimo match e del Training svolto con i suoi allievi a Bologna

Giovanni Mulas – MMA – Alghero

Marco Marras – MMA – Alghero

Elia Madau – MMA Alghero

Roberto Rigamonti – Monza

Marco Manara, Istruttore e Atleta di MMA  Riva del Garda

Paolo Bariletti,   Istruttore MMA   Riva del Garda

Testimonianza di Luigi Greci, Roma.

Vuoi imparare a usare al meglio la tua energia fisica e mentale e combattere in modo efficace senza sprechi di energie inutili? Porta il Flow nella tua palestra.

CONTATTI

EMAIL: familyring75@gmail.com

Emanuele Zanella – Mental Coach

Leave a comment