Come aumentare l’autostima quando vieni lasciato

Quando si viene lasciati spesso l’autostima va sotto le scarpe.

Il primo compito da fare è ripristinarla come prima, anche se è più corretto dire di più.

Compito arduo, lo immagino, ma non impossibile.

In questi contesti puoi soffrire per anni pensando a tutto quello che hai perso, oppure puoi cambiare pensiero e focus a quello che puoi guadagnare.

Puoi soffrire, piangere per mesi e anni in totale disperazione e parlare a tutti quanto ti manca.

Oppure puoi accettare il dolore e riprenderti prima possibile per incontrare una persona migliore di quella che hai perso e tornare più felice di prima.

La sofferenza c’è, ma se gli dai un senso agisci da vincente, se ti accanisci pensi da perdente!

Scopri come dare un senso alla sofferenza quando
vieni lasciato per riprendere in mano la tua vita

Quando veniamo lasciati si soffre, si sta male, si perde il sorriso, e uno dei motivi è perché ti manca la persona amata.

Ti manca il fiato!

È come se ti mancasse un pezzo nella tua vita, lasciandoti il vuoto dentro di te.

Uno degli errori che spesso si commettono è che si tutta l’importanza alla persona amata, dimenticandosi di se stessi.

Facendo questo si rischia di perdere la connessione con i propri valori, con la propria identità.

Il primo passo da fare in questo caso è centrarsi, fermarsi e imparare a gestire le proprie emozioni, riprendendo il controllo.

L’errore che molti commettono in questi casi è cercare di riprendersi per conquistare la persona amata.

Facendo questo non si fa più qualcosa per se stessi, ma per un’altra persona, quindi diventa tutto inutile, se non peggio.

Guarda il video qui sotto per vedere alcuni comportamenti ridicoli che molti fanno.

Quando si soffre per amore, è un attimo commettere errori e soffrire il doppio senza saperlo.

Aumenta la tua autostima per amore tuo,
e non per amore di chi ti ha lasciato

Il primo tassello in questi casi è riprenderti imparare ad amare te stesso.
Per attrarre amore, devi essere portatrice di amore.

Inizia a mettere nella tua vita quella giusta dose di sano egoismo che ti permette di gioire e prenderti cura di te, della tua mente, del tuo corpo, e dei Tuoi desideri.

Si hai letto bene.

I desideri, i tuoi sogni, le tue emozioni sono importantissime.

Se stai insieme con una persona e per farla felice ti dimentichi della tua felicità, stai commettendo l’errore peggiore della tua vita.

Adesso sarò un po’ duro, senza scrupoli, ma è giusto che conosca la verità!

In questo modo stai rendendo infelice entrambi perché nessuno dei due si comporta in modo normale o naturale.

Da quel momento in poi, la tua parte più profonda entra dentro la bara e muore perché stai sotterrando la tua parte emotiva.

Il tuo cuore non batte più perché desidera vivere, ma batte solo per evitare di soffrire.

Capisci la differenza?

La paura ti distrugge perché
è invisibile agli occhi della mente

Se vivi nella paura qualsiasi essa sia, le tue difese immunitarie si abbassano, perdi coraggio, calpesti la tua dignità, e crei delle abitudini comportamentali da zerbino.

Se hai dei desideri li seppellisci perché potresti sentirti in colpa perché non stai dando le giuste attenzioni alla persona “amata”.

Quindi se accade questo, significa che dentro di te pensi di non meritare il meglio.

Per alcun questo concetto potrebbe sembrare eccessivo, ma dopo 15 anni che faccio questo mestiere come Coach e Analogista, ti assicuro che ho visto i meccanismi più contorti quando si perde la propria identità per amore.

Si fanno le cose più assurde.

Ho seguito molte persone che sono state lasciate dopo una lunga relazione, e quelli che hanno passato il periodo peggiore e massacrante, sono quelli che hanno dato tutto loro stessi per rendere felice il proprio partner.

Si sono dimenticati di loro stessi.

È un pò il concetto quando si diventa genitori.

Alcuni dimenticano di essere persone, e si identificano solo come genitori, commettendo l’errore peggiore della loro vita.

Pensano o sperano di insegnare ai loro figli una buona autostima, e invece trasmettono solo le loro insicurezze.

La paura diventa il tuo aguzzino, e non ti lascia mai più.

Vivi il presente se vuoi 
ritrovare il tuo potere personale

L’errore più comune che molti commettono è vivere pensando agli errori del passato, e a quello che potrebbero perdere se sbagliano.

Questa non è vivere, è sopravvivere.

Vivere il presente significa saper apprezzare il presente, lasciando andare i pesi del passato, ed evitare di preoccuparsi per il futuro.

Vivi il presente, eviti paranoie assurde e inutili, risparmi molte energie, tenendole per te facendo quello che ti piace.

Tu esisti, quindi vivi…smetti di sopravvivere.

Emanuele zanella
Mental Coach – Analogista, specializzato nello sviluppo dello stato di Flow e Mentalità vincente.

Lascia un commento

Website Protected by Spam Master