5 TECNICHE PER DIFENDERSI DAGLI STRONZI MALEFICI

Stanco di ingoiare rospi perché non sai rispondere in modo intelligente e astuto?

Avere la risposta pronta con colleghi o capi problematici è una competenza che può essere acquisita, ma solo se vengono seguiti i principi di base.

Mandare giù rospi per paura delle conseguenze, non migliora la situazione, anzi, la peggiora perché stai dando sempre più potere ai “tuoi aguzzini” a livello inconscio senza nemmeno averne la minima idea.

Devi sapere che se ti abitui a subire, arrabbiarti alle provocazioni, questo schema si incarna e diventa automatico, dando inconsciamente l’autorizzazione di farti maltrattare.

Da ex dipendente di ambienti tossici, capisco perfettamente la sensazione di nervosismo che logora dall’interno, e come sono le dinamiche delle relazioni con colleghi o capi.

Per questo condividerò con te le scoperte che ho fatto nel corso degli anni come coach per imparare a chiudere la bocca ai provocatori senza litigare, e mantenere la calma interiore e senza farsi trascinare emotivamente.

Primo principio: Apprendere tecniche di comunicazione semplicemente non basta per avere sempre una risposta pronta perché bisogna capire i processi inconsci prima di tutto.

Senza un assetto mentale solido e una guida esperta che conosce le dinamiche lavorative, il rischio di trovarti sempre nella situazione è altissimo.

Qui sotto trovi un video molto particolare su come gestire capi e colleghi arroganti svolto a un corso di formazioni proprio su questo argomento complesso.

Guardalo subito per saperne di più.

Hai visto il video.

L’assetto mentale è importantissimo.

Per questo nei miei training e sessioni di coaching trasmetto strumenti potenti per risolvere situazioni complesse nel miglior modo possibile.

Se vuoi imparare a difenderti dagli stronzi clicca il link qui sotto:

👉 Percorso personalizzato di coaching

Scopri l’essenza della psicologia da
combattimento per gestire le tue emozioni

Se vuoi avere la risposta pronta senza timori, devi avere un assetto mentale solido, il quale ti permette di gestire le tue emozioni in modo pratico e veloce.

Senza questo, qualsiasi tecnica diventa nulla.

Se vuoi dominare gli stronzi, devi prima di tutto diventare più abile, più astuto, ma questo lo devi fare per la tua persona, e non per loro ok?

Poi devi capire se sei tu che li attiri verso di te, devi cambiare la tua energia e comportamento.

Seguendo i processi giusti, sarai in grado di scivolare addosso i giudizi degli altri senza più farti trascinare dalle emozioni.

Non farlo vuol dire accettare questa situazione.

Ricordati che non sai rispondere a tono alle persone, è solo perché loro hanno acquisto delle abilità e tu no, le quali puoi apprendere anche tu e diventare molto più abile in poco tempo.

5 Strategie Vincenti per Gestire gli Stronzi Malefici

Prendi consapevolezza:
Riconosci che sei tu a permettere agli altri di trattarti male.
Evita di incolpare gli altri o di pensare che siano tutti degli stronzi.
Il primo passo per invertire la situazione è capire che qualcosa in te attrae tali persone e liberartene una volta per tutte.

Gestisci le emozioni:
Impara a non prendere tutto sul personale.
Sviluppa la capacità di gestire le tue emozioni e di non lasciarti coinvolgere dalle provocazioni altrui perché fai il loro gioco.
Concentrati sul tuo respiro e mantieni la calma anche quando sei attaccato.

Adotta la mentalità del combattimento:
Utilizza il meta-modello.
Un modo efficace per rispondere a tono è rispondere con un’altra domanda per capire meglio la situazione.
Ad esempio, se qualcuno ti dice: “Ma sei proprio uno scemo?”, puoi rispondere:
“Dove nello specifico mi sono comportato da scemo? In che modo di preciso?”.

Utilizza questa tecnica per mantenere il controllo della situazione.
Ma fai attenzione! Qualsiasi cosa dici, il risultato dipende solo dalla tua energia interiore.

Coltiva la fiducia in te stesso:
Lavora sulla tua autostima e sulla tua fiducia personale.
Comprendi quali sono le frasi che ti fanno male, e al posto di “scappare o saltare”, scrivile e lavoraci.
Quando ti senti sicuro di te, diventa più difficile per gli altri metterti in difficoltà o attaccarti verbalmente.
Ricorda che il modo in cui ti percepisci influenza la tua interazione con gli altri.

Cerca supporto e crescita:
Non affrontare queste situazioni da solo, ed evita come la peste i consigli di chi sta peggio di te.
Cerca strategie efficaci, pratiche funzionino subito. Ogni cosa deve essere pratica e semplice da usare.
Investi nella tua crescita personale per acquisire strumenti potenti e progredire.

Ricorda che avere la risposta pronta è una competenza che chiunque può avere, ma serve un metodo preciso.

Con il tempo, mettendo in atto strategie precise, acquisirai l’abilità di gestire queste situazioni in modo efficace e di mantenere la calma anche di fronte alle persone più difficili.

Conclusioni

Ora che conosci questi segreti, sei pronto per affrontare il mondo con fiducia e determinazione.

Prendi il controllo della tua vita e fai sì che il tuo successo sia la migliore risposta alle loro provocazioni.

Lavora sul tuo carisma e comunicazione, solo cosi potrai cambiare realmente in modo pratico in tempi brevissimi.

Se sei interessato a cambiare il tuo assetto mentale per sempre, ho creato un percorso online basato sul rapporto umano che ti guida passo dopo passo a comprendere i meccanismi oscuri della mente e a proteggerti dalle manipolazioni mentali.

Per accedere clicca il link qui sotto e compila il modulo apposito.

Sarò lieto di condividere con te tutta la mia esperienza nel campo e guidarti verso una vita libera dagli individui sgradevoli e piena di autorealizzazione:

👉 Percorso personalizzato di coaching

Adesso chiediti se vuoi continuare a vivere cosi per altri anni, o se è arrivato il momento di cambiare registro.

La vita è tua, ma ricordati che il primo passo per avere il rispetto degli altri, è avere rispetto di sé.

Ti auguro il meglio!

 

Emanuele Zanella – Ideatore del Metodo Flow
Mental Coach specializzato nello sviluppo delle performance fisiche e mentali

Lascia un commento