5 TECNICHE PER DIFENDERSI DAGLI STRONZI MALEFICI

Alcune nozioni che leggerai  ti daranno molto fastidio perché toccheranno una parte di te profonda irritata.

Non importa…vai avanti fino alla fine senza indugi.

Detto ciò…

Se vuoi imparare veramente a difenderti dagli stronzi impiantati nel cervello questo principio.

Per il cervello non fa alcuna differenza tra un combattimento fisico e verbale, è la stessa cosa.

Scopri l’essenza della psicologia da combattimento per difenderti dagli stronzi e gestire le tue emozioni

A volte si sopravvive e si smette di vivere, e gli stronzi peggiorano la situazione perché ti massacrano, ti divorano come uno squalo.

1 Primo punto severo ma giusto:✋
Si ti trattano di 💩 è perché sei tu che lo permetti!
Hai qualcosa dentro di te che li attrae!

Frase dura da digerire, fastidiosa ma vera!

Se vuoi avere una mentalità vincente, devi impiantarti nel cervello questo concetto.

Evita di ragionare con la classica mentalità da perdente dicendo che gli altri sono tutti stronzi, sono cattivi o altro.

Svegliati!

Sei tu che in qualche modo stai attraendo quelle persone a comportarsi in tale modo, e prima lo capisci, prima impari ad agire da vincente!

Mi auguro veramente che queste parole ti diano fastidio, che tocchino quel punto dentro di te che soffre, che ti fa star male.

Perché?

La qualità dello stronzo è farsi scivolare addosso il giudizio degli altri  rimanendo integro, forte, impenetrabile e gestire le emozioni in pochi secondi.

2 Secondo punto severo ma giusto:✋
Non vincerai mai contro di loro perché prendi tutto di pancia.

Per imparare a difenderti dagli stronzi, devi imparare a gestire delle emozioni a comando evitare di farsi risucchiare dagli altri.

Per comprendere l’essenza della gestione energetica delle emozioni guarda il video qui sotto.

Hai visto il video? Quanto resti agganciato ad una emozione?
Come sarebbe rimanere calmi e centrati quando ti attaccano?
Ti piacerebbe farti scivolare addosso le parole e pensieri altrui come se fossero invisibili?

Gestire le situazioni più difficili con la calma di un samurai, e chiudere la bocca a tutti gli stronzi che tentano di metterti i piedi in testa.

Fare questo è possibile applicando i principi della psicologia da combattimento.

Sto parlando di schemi di pensiero avanzati studiati apposta per metterti in una condizione di neutralità mentale e rimanere con nervi saldi in mezzo alla bufera.

Questo significa avere potere personale e una mentalità vincente!

Sono 15 anni che faccio questo mestiere e quasi 30 anni nello sport da combattimento.

Conosco molto bene i processi mentali ed emotivi del combattimento sotto stress.

Alcuni dicono che la classica frase motivazione “basta crederci”.
poverini;
Credere a un concetto incompleto serve solo a fallire e aumentare la frustrazione!

Se vuoi vincere le battaglie della vita,
diventa consapevole quanto perdi
 perché sbagli schemi mentali

Quando veniamo massacrati mentalmente ed emotivamente succede che:

  1. perdi fiducia in te stessi,
  2. la nostra autostima va sotto le scarpe,
  3. nessuno ti rispetta più
  4. diventi una calamità per gli stronzi
  5. perdi le energie e la motivazione,
  6. ti senti avvilito e incapace,
  7. ti piangi addosso,
  8. non riesci a sistemare o rispondere a tono alle persone.
  9. perdi energie su cose inutili

Diventi cibo per gli squali!

Il combattimento inizia nella mente
contro le tue idee corrotte e contorte!

Se non riesci a vincere sugli stronzi, per vincere su di loro c’è un’unica soluzione.
Devi imparare le regole della psicologia da combattimento.

O hai una mentalità vincente, o hai una mentalità perdente.

Se entri nello schema del perdente perdi:

  1. energie
  2. tempo,
  3. emozioni,
  4. opportunità,
  5. salute
  6. soldi,
  7. autostima,

Nella mia vita non ho fatto solo il coach, ma ho lavorato anni come dipendente, e conoscono bene cosa si prova.
Ho lavorato tutti i giorni con dei veri pezzi di 💩💩 che avrei preso a pugni, ma non potevo perché dovevo lavorare.

Applicando le regole della mentalità vincente invece inverti quel processo da negativo a positivo gestendo prima di tutto le emozioni.

Ecco come promesso dal titolo  qui alcuni modelli linguistici, ma voglio essere sincero…per me sono tutte stupidaggini.

Se non hai una struttura psicologica forte, non riuscirai mai a rispondere in modo neutro ai tuoi avversari e chiudere la faccenda con poche parole.

Tecniche linguistiche inutili e incomplete proposte
come perle di saggezza avanzate

1 Confermare e ricalcare

Carnefice: ma sei proprio uno scemo? (con tono aggressivo)
Risposte:
1 vero, mi sono comportato da scemo!

2 Meta modello

Un buon modo per rispondere a tono è rispondere con un’altra domanda per precisare pezzo per pezzo.

ESEMPIO:
Ma sei proprio uno scemo?
– Risposta:  Dove nello specifico mi sono comportato da scemo? In che modo di preciso?

2 ESEMPIO:
– Tutti dicono che sei uno scemo.
– Riposta: Tutti? ma proprio tutti?

  3 Gestisci le sensazioni

Evita di incazzarti, ma resta calmo. Focalizzati sul respiro.

4 Cambiare percezione con la PNL

In PNL si dice di immaginare quella persona con una faccia buffa, aggiungerci il naso rosso, oppure mentre ha un pannolone grande ridicolo.

5  Errore – Rimprovero -Destrutturazione

Siamo abituati a focalizzarsi solo sugli errori, e poco sui pregi.

Se fai 100 cose giuste (hai fatto il tuo dovere, zitto e lavora), se invece fai un errore succede il finimondo.

ESEMPIO:
Capo:OOOO, ma hai fatto questa cosa, hai sbagliato cxxx, ma è possibile che non stai mai attento, bisogna sempre rifare tutto, bla bla bla.”

Lavoratore:  “OOOOO, ok ho sbagliato. Non vieni mai di dirmi nulla se faccio mille cose giuste vero?

Tutte buffonate perché si basano
sulla tecnica senza fondamenta emotivo.

Se sei bloccato dentro, non riuscirai mai a dire a fare nessuna di queste tecniche per il semplice fatto che se non sei connesso con te stesso.

Devi sapere che le tecniche verbali, sono come le tecniche del combattimento, bastano poche ma fatte bene con sicurezza e determinazione per mettere a ko l’avversario!

Cose semplici ma efficaci, sempre se non perdi la testa, e perdi la battaglia nuovamente!

Per vincere le battaglia devi imparare
la psicologia del combattimento e
i processi della mentalità vincente.

Ecco le fasi del combattimento secondo la mentalità vincente quando combatti:

  1. divertirti mentre combatti
  2. dosa le energie 
  3. rimani in controllo
  4. resta connesso con la tua essenza
  5. togli dal piedistallo mentalmente il tuo nemico
  6. pensa come un leone

Il leone dorme tutto il giorno, ma si attiva solo quando deve cacciare o combattere perché vive il presente.

L’essere umano insicuro pensa, riflette in modo logorroico, soffre per giorni perché pensa troppo, e non agisce.

Per difenderti dagli stronzi devi entrare
in connessione con la tua essenza

Se vuoi imparare a vincere contro certi personaggi, devi togliere tutte le stronzate dalla tua testa, semplificare, e stimolare la forza del tuo istinto, detto anche stato di FLow.

Serve costruire una Mentalità Vincente solida e ben radicata.

Nelle sessioni di coaching insegno lo stesso processo che uso gli atleti quando devono combattere sul ring, ottenendo sempre ottimi risultati.

Ecco alcuni principi cardine sul combattimento:

  1. non serve a nulla tirare 200 colpi se non si va mai segno;
  2. non serve a nulla tirare 50 calci in porta e non segnare mai;

Quello che conta è segnare senza sprecare energie!
Lo stesso vale nel combattimento verbale.

Se sei una persona molto sensibile, se vuoi imparare a difenderti da questi stronzi, prima di tutto devi imparare a gestire le tue emozioni, la tua sensibilità.

Una volta fatto questo, allora sarai in grado di mettere in atto le tecniche e strategie per vivere liberamente e far sentire la tua voce e applicare le regole della mentalità vincente.

Emanuele Zanella – Analogista Mental Coach
specializzato in sicurezza personale e sviluppo dello stato di Flow.

Lascia un commento

Website Protected by Spam Master