Emanuele Zanella, esperto di coaching. Posso aiutarti a sciogliere i blocci emotivi che ti impediscono di vivere appieno la tua giornata.

Come Difendersi Dai Colleghi Bastardi colleghi-bastardi Full view

Come Difendersi Dai Colleghi Bastardi

Il luogo di lavoro spesso è peggio di una trincea in cui non esistono regole, ma regna la legge del più forte, anche se sarebbe meglio dire, (il più bastardo) per il semplice motivo che è facilissimo prendere una pugnalata alla schiena dai (colleghi/amici), per un banale complimento dal superiore.

È dove passiamo la maggior parte della giornata, ed è proprio per questo motivo che se stiamo male li, accumuliamo stress, nervoso, rabbie, frustrazioni e pensieri negativi, questi diventano parte integrante di noi anche quando torniamo a casa e assumono forme reali nella nostra vita, manilopando addirittura la nostra identità.

Una di queste dinamiche è formata dai rapporti con colleghi o capi bastardi pronti a infierire e provocare senza pietà per il gusto di ferire, oltre che per nascondere le proprie insicurezze, debolezze, ed evitare di portare l’attenzione su stessi.
Buttano merda da per tutto gratuitamente, e danno la colpa agli altri delle loro mancanze o errori come se nulla fosse.

Parlano alle spalle, puntano il dito, ti guardano storto, e questo ti da un fastidio enorme perché ti mette il DUBBIO in testa che stiano tramando contro di te. Quando il dubbio ti entra nel cervello, ogni cosa, ogni pensiero viene dibilitato perchéle Tue CREDENZE vengono contaminate, ti viene a mancare quella sicurezza necessaria per vivere felice, e cosi è facile entrare nel circolo vizioso della DISISTIMA.

IL DUBBIO DESTABILIZZA E DISTRUGGE

Quando questo virus mentale ti entra entro, diventi debole e insicuro, basta un solo sorriso, uno sguardo mentre parlano tra loro che ti fa pensare stiano parlando di te. Che sia vero o no, non fa differenza, nella tua mente se si accende questo opportunità letale, è la fine, specialmente se questi infami se ne rendono conto e usano questa strategia per divertirsi, diventando cosi il loro giochino, la loro marionetta!

Molti che vogliono difendersi dai colleghi bastardi mi dicono: “Lo ammazzerei !”

Uno è reato, non si può,  sappiamo entrambi che uccidere non è la soluzione, secondo anche se lo facessi, ti assicuro che dopo arriverebbe un altro infame in sostituzione che ripeterebbe la stesse procedure.

PRIMO PASSO PER VIVERE BENE,
CAMBIA TE STESSO!

Questa frase scontata ormai la dicono cani e porci, ma nessuno ci dice la differenza su come farlo e perché.
Il COME è lavorando sui propri blocchi e condizionamenti, il Perché una volta cambiato la tua energia, in automatico cambierà anche quella degli altri perché lo percepiranno, ma vedremo meglio più avanti.

Entriamo nel vivo di questo articolo, sulle prese in giro, le provocazioni ecc.

Quante volte ti sono state dette delle cose, frecce velenose, provocazioni per ferirti, prenderti in giro o sottometterti, e sei rimasto zitto per il famoso quieto vivere, per evitare di litigare e passare alle mani con conseguenze negative pesanti?
Forse più di una, o più di due, o più di dieci, o magari ormai è diventata pure un abitudine che ti ha creato dei condizionamenti.

Dai, quante volte avrai detto: “La prima volta sto zitto, la seconda anche, ma alla terza gli rispondo con cattiveria cosi vedono chi sono? Loro non mi hanno mai visto veramente arrabbiato!”

Questo ovviamente lo avrai comunicato solo ai tuoi alleati, ai tuoi amici, ma MAI ai tuoi avversari, e sai perché? Vuoi la verità? La verità è che te la fai sotto, hai paura, questo è il fatto, e ora ti spiego il perché.
Se ti mandano delle frecce pesanti per provocarti,  ridere di te, sottometterti o farsi vedere più forti, e tu stai zitto la prima volta e mandi giù per il quieto vivere, stai zitto la seconda e mandi giù, stai zitto la terza, dopo lo farai anche la terza, la quarta, la quinta e la decima perché ormai hai attivato il meccanismo di blocco interiore e condizionamento interno mentale e meccanico che anche se reagirai, lo farai in modo INSICURO E DEBOLE che rinforzerà il DUBBIO creato nella tua mente.

Questo blocco forma da pensieri dominanti che creano un dubbio, un pensiero di incertezza sulle conseguenze di vari comportamenti, che a sua volta diventa fisico; Mi spiego meglio:

Il pensiero forma emozione, L’emozione forma energia, l’energia forma vibrazione, e in base ad esse la tua mente e il corpo agiscono in modo sicuro, determinato e forte, oppure INsicuro, Indeciso e Debole.

I pensieri sono molti, ma devi fare molta attenzione che ci forma un pensiero dominante, il quale può essere rappresentare l’IMPEDIMENTO, o L’INCAPACITA’.

IMPEDIMENTO E INCAPACITÀ:
DUE VIRUS LETALI CHE UCCIDONO

Se dentro di te si è formato l’impedimento, ti sentirai sempre con le mani legate, impossibilitato di agire, e quindi ti adatterai sempre a NON fare nulla,  a rimanere immobile e soccombere.

Invece se si forma il dubbio di essere un INCAPACE, allora avrai paura di reagire perché temi che qualsiasi cosa dirai, sarà usata contro di te perché non sei all’altezza, non sei ok, non sei capace di contrastare i tuoi avversari.

Quando si attuano questi meccanismi distruttivi, la persona diventa vittima di stesso e dei suoi pensieri perché giorno dopo giorno li alimenta con il suo dialogo interno, il suo atteggiamento, comportamento, movimento meccanici e fisiologie errate e limitanti, strappando cosi la libertà di pensiero e di azione perché ci si aggancia a livello energetico a quel vampiro.

TI RACCONTO UNA STORIA:

Un giorno vengo contattato da un uomo sulla quarantina perché si sentiva insicuro, debole,  e si era reso che aveva degli impedimenti che non gli permettevano di agire liberamente e in totale sicurezza alle riunioni di lavoro e confrontarsi con i colleghi;  Iniziamo la prima sessione, capiamo  per bene in che modo questi impedimenti si manifestavano in tutte le sue performance e iniziamo a capire cosa è successo.

Dopo poco, arriviamo all’evento che ha causato il dubbio: era appena stato assunto nel luogo di lavoro, ed essendo il classico novellino, si è trovato a un pranzo di lavoro con i colleghi bastardi che lo hanno deriso per tutto il tempo. Lui per paura di perdere il nuovo lavoro, ha fatto la cosa che in quel momento gli è venuta meglio, ha subito in silenzio reagendo e sorridendo per scaricare la tensione, la vergogna e l’imbarazzo  che questi gli causavano. Hanno infierito per tutto il tempo, e siccome i pensieri formano emozioni che formano energia, prova ad immaginare quanta energia ha REPRESSO.

Ha usato il suo corpo come bidone dei rifiuti emotivi, trattenendo per anni tutta quella porcheria.  Il problema è che quando tieni un mostro dentro di te, questo diventa sempre più grande perché viene alimentato giorno per giorno, diventando sempre più forte e pericoloso giorno dopo giorno, cambiando radicalmente gli schemi mentali e la propria IDENTITA.

Quando siamo arrivati al fulcro, ha iniziato a urlare come un pazzo per buttare fuori tutta quella rabbia compressa che aveva tamponato, bloccato e trattenuto per tutto quel tempo fino al grande passo per la liberazione.

Dopo pochi giorni mi scrive che ha iniziato a vedere da subito i primi cambiamenti, si sentiva più sicuro e riusciva rispondere a tono ai bastardi perché aveva dimezzato l’energia negativa che i suoi colleghi gli creavano, riuscendo cosi ad avere la risposta pronta perché la rabbia non vibrava più dentro di lui e lo rendeva suo schiavo.

Ricordati bene questa frase: Non è quello che fai, ma come lo fai che fa la vera differenza!

Siamo andati avanti e abbiamo buttato fuori altra porcheria emotiva con delle belle decompressioni, ha buttato fuori il male che tratteneva dentro di lui fino alla fase finale, cioè perdonare i suoi aguzzini. E si, questo è un passaggio fondamentale per liberarsi del male, altrimenti devi sapere che odiare una persona rimane agganciata ad essa, e quindi vittima oltre che debole, ma per fare questo, mettiti bene in testa che devi passare per il TUO LATO OSCURO!

Da quel momento in poi, ha ottenuto il rispetto dei suoi colleghi,  ha imparato ad ACCETTARE le prese in giro e reagire in modo automatico alle provocazioni rispedendo al mittente le frecce velenose come un bumerang.

Una soddisfazione enorme vero? Era a mille quando mi raccontava i suoi successi, sia personali che lavorativi perché essendo più sicuro, ha sbaragliato i suoi rivali con facilità!

Se stai pensando che gli avrò insegnato le migliori tecniche di comunicazione persuasiva per distruggere quei bastardi, ti sbagli di grosso perché io sono contrario a quelle buffonate. Seguo da anni fighters professionisti di tutta Italia, atleti e maestri per migliorare al massimo le prestazioni nel combattimento, e ti assicuro che per la mente non fa alcuna differenza combattere verbalmente o fisicamente, si innescano gli stessi identici processi interni e quindi esterni. Stesse emozioni, stesse paure, stessi dubbi, stesse sensazioni fisiche, stesse scariche ormonali, stessi blocchi, e stesse conseguenze.

Tutti gli atleti sono preparati tecnicamente e fisicamente, ma se la centralina funziona perfettamente, riescono a mettere in atto tutte le loro competenze in modo intuitivo, cioè in FLOW, la mia specialità, altrimenti se la centralina si blocca, buttano nel cesso mesi di preparazione accurata, ritrovandosi spompati, insicuri, annebbiati ecc.

Metto a disposizione alle persone degli strumenti mentali e fisici per riuscire a gestire le proprie emozioni in modo completo, ritrovare al 100% la loro sicurezza, la loro forza USANDO LA FORZA DELL’ISTINTO, e tutto questo senza dare tecniche mistiche o altro come ci viene propinato, perché se non sai nemmeno guardare negli occhi il tuo avversario, il tuo capo, i tuoi colleghi mentre ti sfidano perché dentro di te vibri, dove cxx credi di andare anche se conosci qualche stupida tecnica?

Te lo dico io, vai al macello!

A questo punto, cosa devi fare per difenderti dai colleghi bastardi? Ecco qui la sequenza che puoi fare da solo:

1 Riconosci come il tuo corpo viene influenzato per gestire le tue emozioni.
2 Rimuovi i tuoi blocchi energetici e porta l’attenzione al tuo dialogo interno (scrivilo su carta).
3  Impara a respirare in modo adeguato visto che il respiro è la prima parte che viene influenzata dalle emozioni.
3 Conosci te stesso ed entra nel tuo lato oscuro per capire se hai PAURA, solo cosi potrai vincere.
4 Perdona in modo da SGANCIARTI a livello energetico dai virus.
5 Evita di imparare tecniche segrete inutili se non sai gestire le tue energie, perché ti si rivolteranno contro.

 

Bene, detto questo direi che siamo alla fine, ma se per caso vuoi imparare qualche tecnica comunicativa, leggi l’articolo 5 Tecniche per difendersi dagli stronzi

Se invece vuoi sapere come si forma l’insicurezza e come si manifestano le interferenze, leggi l’articolo I segreti e le Interferenze dell’Autostima

Ricordati, prima di imparare le tecniche, devi imparare a conoscere te stesso, far uscire il male che sta dentro di te e che ti condiziona, che ti manipola, e solo dopo potrai mettere in atto anche le frasi più semplici riscontrando RISULTATI INCREDIBILI perché lo farai in totale sicurezza perché fari finalmente ruggire la tigre che è dentro di te, che aspetta solo di essere liberata, ma per fare questo passaggio devi essere sempre tu a scegliere, se continuare a RIpetere le stesse cose e farti massacrare come un burattino e dire che sono tutti dei bastardi, oppure tirare fuori le palle e far ruggire la tigre che è dentro di te, e che li che ti aspetta. Vedi tu, ma prendi ogni tua decisione concludendo con questa frase: Ne vale la pena?

LIBERA LA FORZA DEL TUO ISTINTO,
USA IL FLOW!

Sia con gli atleti, che lavoratori, nelle sessioni di coaching insegno IL METODO FLOW, cioè un metodo specifico che ti permette di far uscire la Tua Forza al massimo stimolando l’istinto, risvegliare la reale forza primordiale, gestire in modo pratico ed efficace le proprie emozioni già dalla prima sessione senza bisogno di aspettare anni.

Se  ti sei veramente rotto, vuoi fare sul serio e cambiare le cose, sei pronto a lavorare sodo per vincere e liberare la tigre che è in te, allora puoi ottenere risultati tangibili da  subito con le  migliori tecniche nel mercato, le stesse che usano i fighters per combattere, quindi Neuro associazioni, Le tre Energie Archepitiche del Guerriero, Ristrutturazione degli Schemi Mentali e Potenziamento Inconscio
che ti permetteranno di arrivare davanti ai tuoi avversari calmo e sicuro e fare il tuo gioco con la massima consapevolezza delle tue capacità eliminando tutte le tue incertezze e titubanze.

ps: se ti è piaciuto questo post, clicca il tasto mi piace qui sotto per condividerlo con i tuoi amici. 🙂

Emanuele Zanella-Mental Coach

Leave a comment